SABATO 22 NOVEMBRE – Asti: LA CONTROINFORMAZIONE IN PIAZZA

ONDA ANOMALA IN PIAZZA

ONDA ANOMALA IN PIAZZA è questo l’esito delll’assemblea del 14 novembre di autoconvocati.
Presenti all’incontro studenti, maestre e professori di varie realtà (III circolo,Liceo Classico, Istituto Monti, Istituto Penna ) e molte delle associazioni della società civile.
Hanno partecipato e “raccontato” le proprie esperienze associazioni che vanno dai Cobas, al social Forum (li era nata la prima idea di autoconvocazione e il patto di Mutuo soccorso di Luglio), dal progetto Sherwwod (attivissimo e in grado di lanciare proposte trasversali attraverso la voce di uno dei suoi leader Francesco Olivero), dalle Acli che hanno ospitato l’evento ad A Sinistra, vi erano alcune realtà ambientaliste e comitati dal comitato TSO e ASti Non Brucia al movimento in difesa dell’Acqua Pubblica  per arrivare al Coordinamento ASti EST e alle realtà di migranti.
Tutti daccordo nel valutare come storica la battaglia sulla scuola che ha coinvolto trasversalmente insegnanti, studenti e famiglie.
Tutti consapevoli di non smettere di lottare contro le leggi Brunetta e Gelmini , consapevoli che questi provvedimenti di fatto smantellano e tendono a  indebolire i diritti e la salvaguardia dei beni comuni.
Toccanti sono state le testimonianze di alcune maestre e insegnanti e di giovani universitari e studenti.
Il nodo centrale per gli autoconvocati del 14 novembre e’ costruire una rete tra realtà che lavorano sul teritorio (contaminarsi, meticciarsi) e mettere in dialogo le lotte figlie dello stesso nodo “il mercato”, “il profitto”.
Da uno slogan “non pagheremo noi la vostra crisi” e dalle analisi profonde dei partecipanti è emerso che i diritti di cittadinanza, sociali, l’istruzione, il territorio non posso e non devono essere in vendita, legate al profitto.
Altro nodo centrale “l’informazione”, un discorso lasciato aperto e saranno le prossime assemblee a delineare se sara’ possibile una proposta che leghi le realtà di controinformazione, all’assemblea in gran parte presenti quelle che agiscono sul territorio dalle storiche Culture e Tempi di Fraternità , alla neonata “CITROSODINA”, al settimanale telematico di movimento “ALTRITASTI”.
Si è lanciata la proposta di trovare un modo per mettere in comune le esperienze di contrinformazione.
Tutti concordi a usare la piazza come forum permanente per discutere tra movimenti e cittadini , meticciarsi, contaminarsi e mantenere alta l’onda anomala.
Per favorire questo scambio , sabato 22 dalle 16 alle 19 verra’ offerto uno spazio alle associazioni, comitati  e vin brule’ in piazza statuto.
Uno spazio libero, dove ogni realtà potra’ portare la propria esperienza su temi sociali, di cittadinanza, ambientali.
Vi saranno bancarelle e distribuzione di materiale di controinformazione, tutti i cittadini e le realtà di movimento sono invitate per discutere e animare, in particolare quelle che lottano per la difesa della scuola, ma sono invitati anche i comitati e le associazioni.
A TUTTI VERRA’ OFFERTO VIN BRULE’ E UN PO’ DI SANA CONTROINFORMAZIONE.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: